Il Consiglio federale intende rafforzare l’attrattiva del mercato svizzero dei fondi d’investimento

Berna, 05.09.2018 – Il Consiglio federale intende rafforzare l’attrattiva del mercato svizzero dei fondi d’investimento. Nella sua seduta del 5 settembre 2018 ha pertanto incaricato il Dipartimento federale delle finanze di elaborare entro la metà del 2019 un progetto di revisione della legge corrispondente. Le nuove disposizioni agevoleranno l’accesso di prodotti innovativi al mercato.

Quale piazza finanziaria significativa a livello globale, la Svizzera potrebbe sfruttare maggiormente il suo potenziale nell’ambito degli investimenti collettivi. Il Consiglio federale intende migliorare la competitività della Svizzera rispetto alle piazze finanziarie concorrenti all’estero.

L’introduzione nella legge federale sugli investimenti collettivi di capitale di una categoria di fondi non soggetta ad alcun obbligo di approvazione da parte dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) permetterebbe di immettere sul mercato prodotti innovativi più rapidamente e a costi inferiori. Questa nuova categoria di fondi (Limited Qualified Investment Funds o L-QIF) sarebbe utilizzabile esclusivamente da investitori qualificati come le casse pensioni e gli assicuratori. Il progetto, per il quale sarà effettuata una procedura di consultazione, tiene conto di una richiesta del settore finanziario sostenuta anche da un intervento parlamentare presentato recentemente (mozione Noser 18.3505).

Source: Confederazione Svizzera

Leave a Reply