it

Paradisi fiscali, la Turchia resta nella lista «grigia»

In breve

I ministri delle Finanze hanno deciso di mantenere la Turchia nella lista grigia dei paesi che si adattano alle nuove regole troppo lentamente. Alla lista nera dei paradisi fiscali si aggiungono altri quattro paesi tra cui le Isole Caymann, territorio d’oltremare britannico

I ministri delle Finanze europei hanno aggiornato ieri la lista dei paesi che ritengono non cooperino nella lotta contro l’evasione fiscale. Dopo un accesa trattativa diplomatica tra i Ventisette, la Turchia è stata oggetto di un nuovo compromesso e inserita nella lista grigia la quale raccoglie le giurisdizioni che si stanno adattando alle nuove regole, ma in modo troppo incerto o troppo lento. Nella lista nera, i paesi in netta violazione delle regole internazionali sono ormai dodici.