Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

FINMA offre chiarimenti ai trustee in attesa di licenza

A seguito di richieste provenienti da diversi gruppi di interesse del settore fiduciario svizzero, la FINMA ha recentemente rilasciato chiarimenti in merito alle informazioni che devono essere presentate dagli operatori nell’ambito della richiesta di licenza ad operare come trustee professionali.

Il modulo messo a disposizione sulla piattaforma di FINMA prevede infatti di esplicitare dettagli sui trust gestiti dal trustee richiedente. Nello specifico, è prevista la compilazione di una sezione che precisi il nome, la domiciliazione e patrimonio in gestione per ogni singolo trust.

STEP e SACT hanno quindi interpellato FINMA al fine di chiarire la portata delle informazioni richieste, e FINMA ha rassicurato i gruppi di interesse sul fatto che i nomi individuali dei trust non siano un’informazione necessaria, e che la più generica giurisdizione del trust sarà sufficiente per determinarne il domicilio. Inoltre, anche il valore degli asset in trust sarà riportato su base aggregata (per giurisdizione).

“Tutto ció è particolarmente significativo per gli operatori del settore, in quanto chiarisce la posizione delle autorità svizzere, che finora non hanno ritenuto necessario istituire un registro dei trust per svolgere il proprio compito di vigilanza, rimarcando l’importanza del diritto alla confidenzialità in Svizzera. ” Afferma Barbara Demergazzi, Esperta di Compliance in Capital Trustees.

FONTE: SATC